SCREEN

Layout

Cpanel

Caterpillar & Co.

10/01/09

di Agostino Roncallo

Caterpillar & Co.


Credo che chi ha la passione per la costruzione delle mosche artificiali, ami cercare materiali nati per tutt'altri scopi, da utilizzare per costruire le mosche.
Io questa ricerca la porto avanti da quando iniziai a costruire e, nel corso degli anni, qualcosa di valido da utilizzare l'ho trovato.
Per esempio, il cartene che usai in alternativa al lembo di calza in nylon da donna per ottenere la "Formica Autarchica" n°4/95 Fly Line o per ottenere le ali formate da un lembo di cartene colorato da un lato, ripiegato su se stesso, con la parte colorata all'interno, inserito in una pinza sagomatrice per ali e fuso nei contorni con una fiamma: articolo "Parsinonia" n°6/96 Fly Line.
Oppure il materiale dei materassini sintetici da mare che usai in alternativa al foam per ottenere imitazioni di coleottero, proposte con l'articolo "Foam Sostitute" n°6/97 Fly Line. O il materiale sintetico delle tessere di un gioco per bambini che usai per creare dei nottolini che utilizzai per realizzare la mia Parachute e per direzionare a piacere le hackles delle imitazioni, articoli "Parachute: la perfezione", "Hackles & Foam", "Sulle hackles direzionate" n°6/98, n° 1/99, n° 2/99 Fly Line. O la "Carta Cinese", un tipo di tulle formato da una miriade di fibre sintetiche, pressate assieme senza una trama precisa, che è impiegato per avvolgere i confetti e che trovai ideale per ottenere le ali di effimere, tricotteri e plecotteri: articoli "Ali in sintetico" n°3/99 e "Per esempio: March Brwon" n°1/2000 Fly Line.
Da qualche anno, non scrivo più articoli per le riviste di mosca italiane, ma la passione per la ricerca è sempre viva per cui desidero proporre agli amici di Pipam i materiali che ho scovato in questi ultimi anni.
Il materiale
In questa occasione, vi segnalo una sorta di centrino sintetico multiuso da utilizzare in cucina.
La trama del centrino è formata da delle olivette sintetiche unite fra loro da connessioni sottili (vedi foto) per cui, appena vidi il centrino, pensai che con due olivette sintetiche unite assieme, avrei potuto ottenere una essenziale imitazione della formica.
Acquistai il centrino e, per prima cosa, verificai se il materiale sintetico di cui era composto galleggiava. Verificata la sua galleggiabilità, costruii una serie di formiche così essenziali che non credo sia necessario descriverne il dressing (vedi foto).
La Formica
Osservando il centrino, si nota che le connessioni che uniscono le olivette si dipartono da esse sia in senso longitudinale che trasversalmente per cui pensai che, se avessi reciso le connessioni longitudinalmente a filo delle olivette, avrei ottenuto, sul lato opposto, delle olivette dotate di una sorta di zampine.
Con questo materiale ho realizzato un simpatico modello di bruco caterpillar (cioè privo di peli) e delle ninfe (vedi foto).
Il dressing del caterpillar lo illustro con il disegno allegato.
Il montaggio
Fasi montaggio Caterpillar

  • Ricavo dal centrino una serie di olivette dotate di un'appendice simile ad una zampina.
  • Con il filo di montaggio, giungo sulla curva di un amo diritto.
  • Con giri incrociati di filo di montaggio, fisso le olivette trasversalmente sulla curva, in modo che, portandole in avanti, sui lati dell'amo, risultino appaiate come le zampe di un bruco.
  • Porto avanti le due metà della fila di olivette, fisso le prime di ogni lato appaiate, e foro a metà con la punta dell'amo, una striscia di foam a metà della sua lunghezza.
  • Faccio scivolare la striscia di foam lungo la curva dell'amo, la porto in avanti, sia sopra che sotto all'amo, fra le zampe del bruco.
  • Blocco le due parti della striscia fi foam nel punto in cui avevo fissato le olivette appaiate.
  • Procedo con questo criterio, prima fisso le olivette appaiate, poi la striscia di foam, sopra e sotto l'imitazione.
  • Giunto in prossimità dell'occhiello dell'amo, recido l'eccedenza delle striscie di foam ed eseguo la testa dell'imitazione.
  • L'imitazione è terminata.
Il Caterpillar di lato
Il Caterpillar di sotto
Ho trovato questi centrini in un negozio della catena Bada, ma forse si trovano anche in altri negozi del genere.
Fino ad ora ho trovato centrini di colore rosso o rosa e non so se ne esistono di altri colori, comunque si possono colorare con i pennarelli; per costruire le formiche li colorai marrone e neri.
Un bruco
Lascio alla vostra inventiva decidere come meglio utilizzare questo materiale, per esempio, con due palline ho realizzato gli occhi di una libellula ( vedi foto) ed anche dei bruchi pelosi (vedi foto).
La libellula
Una ninfa

Caterpillar & Co. (seconda parte)
Cercando di acquistare altri centrini sintetici multiuso, il materiale con cui si costruiscono i caterpillar da me proposti nel precedente articolo, mi sono reso conto che non sono, per quanto riguarda la mia esperienza, di facile reperibilità.
La loro presenza nel negozio Bada della mia zona non è continua; si trovano saltuariamente e passano anche mesi fra una loro comparsa e la successiva.
Spero che questo problema sia solo un problema relativo alla mia zona mentre per voi si semplice reperirli.
In ogni caso ho scritto l'articolo sul precedente non solo per proporre un materiale inusuale per la pesca a mosca, ma, soprattutto, per proporre una tipologia di montaggio adatta per ottenere l'imitazione del caterpillar.
Credo vi possa far piacere sapere che l’imitazione del caterpillar si può anche ottenere con materiali diversi dal centrino sintetico.
Nei negozi di materie plastiche si trovano facilmente dei rotoli di stuoia sintetica che credo sia destinata a svolgere la stessa funzione dei centrini, ma in grande.
Si può acquistare nella lunghezza che si desidera in quanto viene venduta un tanto al metro.
Ricordo che la acquistai per incollarla sul fondo delle scatole di plastica dei cioccolatini per ottenere dei mini espositori per le mie mosche.
Se la si taglia per il giusto verso (vedi foto), si ottengono strisce di zampine per i caterpillar.
L’unico inconveniente consiste nel fatto che si ottengono zampine adatte solo per costruire imitazioni di medie e grandi dimensioni; non vanno bene per quelle piccole.
Per creare le zampine adatte per tutte le imitazioni, grandi, medie e piccole, bisogna procurarsi dei fogli di materiale sintetico reperibilissimi nei negozi di bricolage e in alcune cartolerie.
Se non li trovate (non è possibile!), potete affettare la suola di una ciabatta sintetica da mare nello spessore che vi serve.
Con una pinza fustellatrice (si trovano nei negozi di pellame: servono per fare i fori nel cuoio, per esempio nelle cinture),si praticano dei fori sul margine di un foglio sintetico, a distanza regolare uno dall’altro, quindi si elimina la piccola parte di materiale che si trova sul margine del foglio, fra un foro e l’altro. Il diametro dei fori e la distanza fra uno e l’altro determineranno la dimensione delle zampine del caterpillar.
A questo punto, con un taglio per il lungo sopra i fori, si ottiene una sequenza di zampine simile a quella che si ricava tagliandola dal centrino sintetico (vedi foto).
Per questo motivo, anche con questo tipo di zampine, il procedimento per ottenere il caterpillar rimane quello descritto nel precedente articolo.
Naturalmente, con un po’ di fantasia, si possono trovare altri modi per costruire il caterpillar, nelle foto potete vedere un montaggio effettuabile fissando trasversalmente sul gambo dell’amo dei piccoli cilindri di foam.
Agostino Roncallo

PIPAM Shop ...

Novità - The Fly

 Banner THEFLY 200x76
NewHomeTheFly
 Il sito di The Fly è stato aggiornato!!!
Leggi tutto...

.... NEWS !!!

Sei qui: Home Fly Tying Flies Caterpillar & Co.