SCREEN

Layout

Cpanel

Costruire una stripping guide in agata


Materiale occorente


  • trapano a colonna
  • tavoletta di legno
  • un bastoncino di colla termica
  • lastrina di agata
  • polvere di smeriglio grossolana
  • tubo di alluminio da 6 mm
  • tubo di alluminio da 11 mm


Procedimento
Per prima cosa si stende la colla termica su di una tavoletta di legno per bloccare in maniera sicura l’agata poi si lascia  il tutto così fino a che l’agata non si esaurisce.



Si monta il tubo sottile nel mandrino e dopo avere fissato la tavola di legno sul piano del trapano siamo pronti per iniziare.
Si posiziona la polvere di smeriglio e l'olio da motore nel punto da forare e si fa scendere lentamente la punta (il trapano deve avere una velocità molto bassa). Il rumore ci farà capire se la punta sta lavorano correttamente o meno ed in quest'ultimo caso  bisogna aggiungere altra polvere. 
E' importante non premere ma lasciare che sia il peso stesso del mandrino a compiere il lavoro.
Ogni 2-3 secondi si solleva la punta per fare in modo che il foro possa essere ricaricato di polvere e si procede in questo modo fino a che la punta passa dall’altra parte.
Fatto questo si monta il tubo più grosso e si procede nella stessa maniera avendo l’accortezza di non muovere la tavoletta di legno per non avere agate scentrate.
Terminato il secondo taglio l’anello è finito ma grezzo per prima cosa bisogna togliere lo spigolo vivo nel foro io lo faccio col DREMEL e una piccola fresa per ceramiche poi rifinisco con carta abrasiva fine la stessa cosa viene fatta nel bordo esterno.

Il telaio


Per fare il telaio si utilizza una piccola dima costituita da una tavoletta di legno e 3 chiodi piantati in modo da formare un triangolo questi ci daranno la forma dei 2 ponti che sorreggono l’anello.
I ponti venrrenno saldati a stagno e successivamente piegati nella forma che conosciamo bene quindi incastoniamo l’anello nel tubo di ottone da 11 mm avendo l’accortezza di assottigliarne molto i bordi per far si che possano essere ribattuti con un piccolo martello.
A questo punto è possibile saldare l’anello al telaio il tutto viene poi rifinito con carta abrasiva fine.



Cosiderazioni finali
E’ un lavoro lungo che bisogna fare con pazienza senza guardare al tempo che ci si impiega altrimenti risulterebbe sconveniente (meglio fare canne) però il premio è un bell’oggetto. Di procedimenti costruttivi credo ne esistano altri io non ho fatto altro che mettere insieme tante notizie che ho raccolto in giro ed ha funzionato.

Auguro buon lavoro a tutti


Stefano Ferri
Sei qui: Home Fly Magazine Rodmaking & Fai da te Bamboo Costruire una stripping guide in agata