SCREEN

Layout

Cpanel

Gustave Courbet

8 Gennaio 2021

GUSTAVE COURBET

Molto probabilmente il nome di Gustave Courbet non vi dirà nulla, ma se aprite:
 
 
sulla sua opera più famosa e sicuramente, per quei tempi, oltraggiosa e irriverente, tutto vi sarà più chiaro.
Orbene, passati i pruriti (sani spero...) di quello che avete appena sbirciato, vi dico che Courbet, esponente di spicco del Realismo Francese, pur avendo dipinto per lo più donne, paesaggi, composizioni figurative, etc...dipinse anche il quadro oggetto del cerchio odierno.
Una bella trota, una fario, nell’atto di essere “spiaggiata” perché tirata con fermezza dalla lenza e da un amo robusto.
Vorrei pensare a una mosca...ma non ne sono molto sicuro.
Con questo quadro, influenzato dalla scuola Fiamminga, caratterizzato da contrasti violenti di colore e da un impasto grezzo, quasi primordiale, sembra abbia voluto rappresentare se stesso, sempre in balia dei suoi nemici e carnefici.
Risulta infatti che l’abbia dipinta dopo un brutto periodo passato in prigione per motivi politici, ma di sicuro si è ispirato alle grandi trote catturate a quei tempi dai pescatori locali della Loue, il fiume che bagna Ornans, suo paese natale.



Valerio Santagostino (BALBOA)
Sei qui: Home Cerchi Gustave Courbet